sabato, Dicembre 10, 2022
HomeOpenSourceFirefox, tre semplici hack per migliorarne le prestazioni

Firefox, tre semplici hack per migliorarne le prestazioni

E’ da poco uscito Firefox 8 e nonostante le migliorie apportate alle prestazioni non è mai abbastanza, oggi vediamo 3 semplici “Hack” da fare all’interno della configurazione “segreta” di Firefox per velocizzarlo…

Riduciamo l’uso di RAM per la cache:

  1. Scriviamo “about:config” nella barra degli indirizzi e premiamo invio
  2. Cerchiamo “browser.sessionhistory.max_total_viewer”
  3. Impostiamolo a Zero (0)

Spiegazione: quando visitiamo una pagina questa viene mantenuta in una memoria cache per consentirne un rapido accesso, questo aumenta le performance nell’utilizzo dei tasti avanti e indietro del browser, quest’opzione limita al minimo tale cache. (Documentazione)

Aumentiamo la velocità del caricamento delle pagine:

  1. Scriviamo “about:config” nella barra degli indirizzi e premiamo invio
  2. Cerchiamo e impostiamo i seguenti valori come indicato dalle frecce
    “network.http.proxy.pipelining” => true
    “network.http.pipelining” => true
    “network.http.pipelining.maxrequests” => 10
  3. Clickiamo con il tasto destro ovunque e scegliamo “Nuovo” -> “Intero” e andiamo a mettere come nome nglayout.initialpaint.delay e 0 (Zero) come valore.

Spiegazione: Qui andiamo ad attivare le funzionalità di pipelining introdotte con il protocollo HTTP 1.1, queste impostazioni consentono le richieste multiple prima ancora di ricevere risposta, questo riduce il tempo di caricamento della pagina e il carico di rete. I server più vecchi potrebbero non supportare questa modalità ma oggi giorno è difficile da credere. (Documentazione) Con network.http.pipelining.maxrequests andiamo a impostare il numero massimo di richieste simultanee, questo valore può essere cambiato fino a quando non si raggiunga un buon compromesso.
In fine nglayout.initialpaint.delay, regola il tempo che passa tra il ricevimento delle informazioni e la loro renderizzazione. (Documentazione)

Riduciamo al minimo la memoria usata da firefox quando minimizzato

  1. Scriviamo “about:config” nella barra degli indirizzi e premiamo invio
  2. Clicchiamo con il tasto destro e selezioniamo “Nuovo” -> “Booleano”
  3. Creiamo un valore con il nome “config.trim_on_minimize”
  4. Selezioniamo true e diamo l’ok
  5. Riavviamo browser

Spiegazione: In Windows quando un programma è ridotto a icona, Windows sposta la memoria occupata dal programma nel file di swap, e in caso di riutilizzo fa l’operazione inversa, tuttavia quest’operazione può rallentare la riapertura del browser dopo diverso tempo di inattività, per questa ragione Firefox di default tiene quest’opzione disattivata, riattivandola Windows svuoterà la memoria ogni volta che il browser sarà ridotto a icona questo ci consentirà di lavorare con maggior agilità con altri programmi. (Documentazione)

Sono piccoli accorgimenti che possono aiutare molto la vita quotidiana con a mio modesto parere il miglior browser di tutti i tempi.

BisonTech.net partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, e ad altri programmi di affiliazione che consente al sito di percepire una commissione pubblicitaria fornendo link di affiliazione su amazon e altri partner.

Stefano
Stefano
Sono un tech enthusiast, appassionato di programmazione, marketing e videogames. Adoro sperimentare tutto ciò che la tecnologia ha da offrire. Lavoro con la tecnologia da oltre 20 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI POST

POPOLARI

SMANETTONI