mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeIn EvidenzaMastodon, il social open decentralizzato fa il boom

Mastodon, il social open decentralizzato fa il boom

Mastodon è un software open source che permette a chiunque di aprire un proprio social network di tipo microblogging. Sta diventando sempre più popolare e se continua a crescere potrebbe mettere davvero fine all’egemonia dei social per come li conosciamo oggi. Il suo scopo principale è offrire un’alternativa ai social network centralizzati controllati dalle multinazionali che inseguono il guadagno a discapito di privacy e libertà di espressione. Andiamo a scoprire come funziona, perché sta riscontrando così tanto successo, quali sono le migliori community italiane e non. E soprattutto come installarlo e configurarlo…

Cosa è mastodon?

Mastodon è un software open source scritto in Ruby che permette a chiunque di aprire il proprio social network in stile Twitter (ma non è un clone). Si tratta di un social di microblogging (proprio come Twitter) completamente decentralizzato. Molto difficile da censurare. Uno dei suoi obiettivi è garantire la libertà di espressione anche a chi “canta” fuori dal coro. Al suo interno è completamente libero da pubblicità e algoritmi di intelligenza artificiale che decidono per noi cosa vedere e cosa no.

Il nostro profilo su Mastodon
Interfaccia Web di Mastodon.

Come funziona Mastodon

Mastodon è organizzato in community decentralizzate chiamate istanze. Queste istanze sono completamente indipendenti, ma collegate tra di loro. Chiunque può aprire una propria istanza e creare la propria community con le proprie regole. Per farlo è sufficiente installare un software web su un server. Tutti gli utenti che si registrano alla nostra istanza potranno comunicare e seguire anche utenti di altre istanze. Questo ha portato alla nascita di moltissime community completamente diverse l’una dall’altra. Ce ne sono ad esempio alcune solo italiane, altre dedicate all’adult, all’informatica, all’arte ecc… Ma a prescindere da dove ti registrerai potrai accedere a tutti i contenuti delle varie community Mastodon, e inoltre ci sono applicazioni come Twidere che ti permettono di accedere a Mastodon e Twitter insieme.

Che differenza c’è tra Mastodon e Twitter?

Se ti stai chiedendo quali sono le principali differenze a livello di funzionalità rispetto a twitter sappi che ce ne sono parecchie… Andiamo subito ad elencarle:

Gli username su Mastodon

Una delle differenze che risalta subito all’occhio su mastodon sono gli username. Su twitter l’username è definito con @nomeutente mentre su mastodon l’username è più simile a quello di un email: @nomeutente@communitiscelta.com

La terminologia di Mastodon vs Twitter

Anche i termini sono diversi tra Twitter e Mastodon alcuni esempi? I messaggi su twitter si chiamano tweet su Mastodon si chiamano toot. Su twitter abbiamo i retweet su Mastodon abbiamo i boost (ricondividere citando il tweet/teet di qualcuno).

Toot e Tweet le differenze

Un’altra differenza tra Twitter e Mastodon è la lunghezza dei post, un tweet può essere lungo massimo 280 caratteri, mentre un Toot può raggiungere anche i 500 caratteri.

Anche a livello di privacy ci sono sostanziali differenze, infatti a differenza di Twitter, Mastodon permette di settare il livello di privacy del singolo Toot. Si potrà quindi scegliere chi può visualizzare il post:

  • messaggi pubblici visibili a chiunque
  • messaggi per chi ci segue
  • messaggi non inseriti nelle timeline pubbliche
  • messaggi privati leggibili solo agli utenti citati nel toot

Interessante anche la possibilità di allegare dei media al toot, di fare sondaggi e addirittura di mettere degli avvisi per contenuti non adatti a tutti, tipo contenuti per adulti o per stomaci forti.

Sopra una schermata di Twitter
Sopra una schermata di Twitter

La timeline

Mastodon non vuole utilizzare algoritmi di intelligenza artificiale per ordinare i post presenti sulla timeline a differenza di twitter. Questo per lasciare il pieno controllo sulle timeline all’utente che sarà così libero di scegliere cosa leggere e cosa seguire.

Altra particolarità di Mastodon è che a differenza di Twitter ha ben tre timeline. La home, dove ci sono tutti i Toot postati dagli utenti che segui. La local, dove ci sono i Toot dell’istanza dove sei registrato. E per finire abbiamo la timeline Federazione, dove sono presenti i contenuti provenienti da tutte le istanze collegate. Interessante anche la sezione #Explore dove sarà possibile scoprire le nuove tendenze e le novità del momento.

Ci sono anche altre funzioni interessanti che vale la pena citare come ad esempio la possibilità di raggruppare gli utenti che seguiamo per argomento, oppure la possibilità di salvare dei toot nei bookmark o salvarli in una lista apprezzamento usando la stellina, simile al cuoricino di twitter.

Il successo di Mastodon

Il successo di mastodon è da ricercare in diversi fattori, oltre alla qualità oggettiva del software e alla semplicità d’uso. Utilizzare mastodon non è diverso dall’utilizzo di qualsiasi social network. Anche installare un server è relativamente semplice ci sono diverse guide che ci guidano passo dopo passo.

Abbiamo osservato in passato che quando ci sono poteri forti e tanti soldi di mezzo la libertà di espressione viene meno. Soprattutto se ci sono compagnie che per garantirsi favori e soprattutto evitarsi beghe preferiscono censurare o cacciare personaggi scomodi, vedi Trump o gruppi hacker vari, perché alla fine a loro interessa fatturare.

Quindi una piattaforma nata per essere libera come Twitter si è vista costretta a dover calare la mannaia virtuale su alcuni utenti perché erano delle voci fuori dal coro.

La citazione a Donald Trump non è casuale. Il suo ban da praticamente tutti i i social network (ed era ancora presidente degli Stati Uniti quando è successo) lo ha portato a creare un suo social network chiamato Truth Social, e per la creazione del suo social network ha scelto proprio Mastodon.

Uno screenshot del Social di Donald Trump
The Truth Social, Al suo lancio disponibile solo negli Stati Uniti.

Il Fediverso

Prima di iniziare a parlare di communities vediamo di spiegare in modo più semplice possibile cosa è il fediverso e come funziona e quali sono i motivi del successo e quali i problemi.

Questa è solo un’infarinatura, è possibile che faremo altri articoli su questo argomento se c’è interesse, perché è davvero ampio. Ma per semplificare diciamo che il fediverso è composto da portali e servizi web tutti gestiti da persone/società/volontari diversi ma tutti interconnessi tra di loro grazie a un protocollo di comunicazione standard chiamato ActivityPub.

Quanto sarebbe bello in un mondo utopistico ad esempio: avere un account su Twitter e poter seguire un utente YouTube? e quando lui posta i suoi video tu li vedrai su Twitter e nel frattempo puoi guardare le foto di un tuo amico su Instagram.

Non solo Mastodon

Che centra Mastodon con il fediverso? Beh Mastodon è uno dei progetti che fanno parte del fediverso. Implementa il protocollo ActivityPub che permette a tutti i social network Mastodon di comunicare con altri server… È in grado di comunicare anche con altri progetti social decentralizzati che implementano questo protocollo.

Tra questi troviamo:

Pleroma: Simile a twitter
WriteFreely: Bloging
Pixelfed: Photo Sharing in stile Instagram
PeerTube: Simile a YouTube

Di progetti che implementano ActivityPub e che quindi possono comunicare tra loro ce ne sono tantissimi. Questi a mio parere sono i più interessanti. E se c’è interesse farò altri articoli dedicati soltanto a loro. E ora passiamo alla parte pratica…

Una schermata da PeerTube Italia
Una schermata da PeerTube Italia

Le migliori istanze di Mastodon

Una schermata di Mastodon instances

Uno dei punti forti dei social network basati su Mastodon sono le sue communities sparse per il mondo tutte diverse tra loro con le loro regole ma comunque tutte in grado di comunicare con le altre.

NomeDescrizione
mastodon.unoIstanza gestita dai creatori di diggita. Una delle più grandi community mastodon italiana.
privacy-error.itIstanza italiana dedicata alla privacy, l’informatica, opensource ecc… (Offline?)
stereodon.socialIstanza italiana per chi ha interesse nella musica.

Queste sono le istanze che preferisco ma ce ne sono tantissime sia italiane che non.

Per usarlo è sufficiente visitare un’istanza iscriverti e visitare la pagina explore per vedere chi sta postando… e mi raccomando vienici a trovare.

Dove trovare altre istanze/communities

Ci sono molte istanze in giro per il mondo. Il modo migliore per trovarle è utilizzare siti che raccolgono le singole istanze dividendole per argomenti regole e numero di utenti.

Un ottimo sito dove trovare un elenco piuttosto completo è Mastodon Instances un portale dove è possibile specificare le regole, la lingua e ricevere un elenco di istanze dove è possibile registrarsi. Un altro sito interessante è Mastodon Help un altro sito pieno di istanze.

Uno screen dell'App ufficiale
App ufficiale

I migliori client per Smartphone

Ovviamente è possibile usare Mastodon direttamente dal browser ma è possibile accedere anche attraverso delle App. Sul sito ufficiale c’è una pagina dedicata alle App disponibili per accedere al fediverso di Mastodon. Io personalmente uso l’App ufficiale. Tuttavia ho provato anche Tusky (Android) un’ottima App e Twidere (Android), un App che supporta anche Twitter.

In conclusione

Mastodon e il Fediverso è davvero un’idea geniale. La distribuzione delle istanze garantisce la totale libertà di parola e la protezione dei propri dati da chi guadagna rivendendoli. Il tutto appoggiato da un protocollo aperto e una serie di applicazioni open source. E funziona davvero bene.

Consiglio a tutti di provarlo e approfondire il funzionamento del fediverso perché attualmente è uno dei sistemi migliori per la garanzia delle libertà fondamentali.

BisonTech.net partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, e ad altri programmi di affiliazione che consente al sito di percepire una commissione pubblicitaria fornendo link di affiliazione su amazon e altri partner.

Stefano
Stefano
Sono un tech enthusiast, appassionato di programmazione, marketing e videogames. Adoro sperimentare tutto ciò che la tecnologia ha da offrire. Lavoro con la tecnologia da oltre 20 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI POST

POPOLARI

SMANETTONI