domenica, Settembre 19, 2021
HomeFreewareOpera Next, il nuovo browser made in Norvegia si rinnova completamente

Opera Next, il nuovo browser made in Norvegia si rinnova completamente

Da pochi giorni è stato rilasciata la nuova versione del famoso Browser Opera, questa versione soprannominata Opera Next sancisce un nuovo inizio per il popolare software norvegese, vediamo tutte le novità…

Da sempre Opera è considerato il browser più innovativo in assoluto, è stato il primo ad implementare funzionalità avanzate come il tabbing, le gesture, i widget mentre in tutto il mondo si girava ancora con IE6 loro erano già ai livelli qualitativi dei browser attuali, quindi perchè il loro browser non era il più scaricato e il più usato? semplice perchè il loro software è stato a pagamento fin da subito ed è diventato gratuito quando i giochi erano già fatti, quando rischiavano di scomparire a causa di nuovi browser (Mozilla principalmente)… quando divennero gratuiti, gli altri browser cominciavano a diventare performanti e avanzati quanto Opera… quindi Opera è semplicemente arrivato tardi.

Con Opera Next vengono portati pesanti cambiamenti a tutto il loro software, cominciando dall’engine che si occupa della visualizzazione delle pagine web, per la prima volta hanno abbandonato il loro storico engine “Pronto” e sono passati ad un engine open, di fatto come prima impressione il nuovo opera sembra una versione modificata di Chromium il browser open su cui è basato Google Chrome.

Hanno abbandonato gran parte delle vecchie features, tra cui i widget storici; in compenso ora supportano un sistema di estensioni simile a quello presente in chrome (ma hanno un loro store), hanno abbandonato il supporto al client irc e il client email che una volta era integrato nel browser adesso è stato scorporato ed è diventata un applicazione standalone.

Quello che invece ritroviamo è il supporto nativo dei torrent (che di fatto lo rende anche un client BitTorrent), un sistema di anteprima sulla barra delle tab (basta trascinare versso il basso l’area delle tab), all’avvio del browser ritroviamo anche la classica finestra che ci chiede se vogliamo aprire una vecchia sessione o crearne una nuova, carino anche il sistema di note accessibile dal tasto Opera possiamo cosi prendere appunti al volo senza dover uscire dal browser, insomma quelli di opera continuano a offrire un ottimo browser e ora che utilizzano un motore open source potranno concentrarsi maggiormente sull’innovazione e molto meno sull’implementazione di standard che cambiano e si evolvono sempre più velocemente.

Da notare che con il rilascio di Opera Next è stata rilasciata anche la versione mobile del browser basato su chromium.

Per concludere non può che essere positivo il bilancio del nuovo browser, anche se all’inizio può sembrare soltanto una copia di Chrome/Chromium sotto il cofono c’è qualcosa di più cose a cui gli utenti di Opera sono abituati e che continueranno a trovare (come le opzioni profondamente diverse da quelle offerte dai browser Chromium based)…

Link|Opera.com

Stefano
Sono un amante della tecnologia, appassionato di programmazione, marketing e videogames. Adoro sperimentare tutto ciò che la tecnologia ha da offrire.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular